Dal territorio

 
04.11.2013

Ausl Unica.Protocollo tra le Conferenze territoriali socio-sanitari e CGIL-CISL-Uil di FC, RA e RN

Assumendo i principi generali e lo spirito esposti nel documento elaborato dalle CTSS inviato il 12 luglio  a CGIL , CISL, UIL  e richiamati anche nella relazione di accompagnamento al Progetto di Legge  per la costituzione dell’Ausl Romagna, licenziato dalla Giunta Regionale il 30 settembre scorso,  si concorda sulla concretizzazione di alcuni principi e azioni, volti a definire l’assetto organizzativo della futura Azienda Unica, considerando le principali peculiarità territoriali, istituzionali e demografiche:

  • la notevole dimensione del territorio di riferimento, oltre 5000 Km2 e l’assenza di rilevante concentrazione di popolazione in singoli contesti urbani;
  • la molteplicità delle Istituzioni Locali che compongono il territorio della Romagna con 75 Comuni

Le parti ritengono che negli accordi già sottoscritti siano maturate esperienze che devono essere vissute come patrimonio esistente e punto di riferimento per le future evoluzioni; tali esperienze hanno infatti consentito, nel contesto di Area Vasta Romagna, la realizzazione di importanti progetti quali il laboratorio analisi, officina trasfusionale, centrale 118, IRST, ecc.

Va pertanto evitato il rischio di difesa dell’esistente a favore della migliore qualificazione della spesa pubblica e dell’introduzione di prestazioni oggi non presenti in Romagna nel contesto pubblico.

 

LA GOVERNANCE

 

E’ esigenza comune che la governance della nuova Azienda debba garantire partecipazione, rappresentanza, capacità decisionale, con modalità di assunzione delle decisioni tali da  favorire il coinvolgimento delle intere comunità della Romagna.

 

Si conviene pertanto che le decisioni debbano essere prese con la ricerca della  condivisione.  In mancanza di ciò la modalità di assunzione delle decisioni deve tener conto della rappresentatività dei territori interessati in rapporto al numero dei cittadini residenti.

 

A tal fine ed in tal senso le Istituzioni preposte sono impegnate a definire il  regolamento sul funzionamento della nuova CTSS.

 

Sulle stesse materie la partecipazione delle  organizzazioni sindacali confederali continuerà ad essere garantita attraverso le forme già ampiamente praticate di confronto e di concertazione.

 

Il nuovo assetto aziendale dovrà risultare da un esaustivo confronto ancorché con tutti i Comuni, anche  con le rappresentanze sindacali firmatarie del presente protocollo.


Pur confermando che il sistema di relazioni industriali faranno riferimento ad un’unica CTSS e un’unica Direzione Aziendale, la concertazione dovrà garantire il coinvolgimento e la partecipazione delle Organizzazioni Sindacali di tutti e quattro i territori della Romagna.

Per assicurare equità di contributo alla nuova azienda si terrà conto dei processi di riorganizzazione già realizzati in ogni singola realtà

 

Le parti concordano che l’atto aziendale, che disciplina l’assetto organizzativo dell’Azienda stessa nonché quella dei singoli servizi, debba essere oggetto di confronto specifico con le OO.SS  firmatarie del presente protocollo

 

Inoltre le parti riconfermano che le relazioni sindacali con le Confederazioni CGIL – CISL- UIL,  sulle scelte generali di politica sanitaria e sulla distribuzione dei servizi vadano garantite attraverso forme strutturate di confronto articolate, si svolgono su due livelli:

 

  1. Territoriale,  con la Conferenza Socio Sanitaria e Distrettuale
  2. Aziendale a livello di Direzione Generale e Direzione Distrettuale.

 

Assumendo altresì i contenuti della legge regionale 29/2004, che da  rilievo al tema della valorizzazione delle risorse umane e professionali attraverso il coinvolgimento delle rappresentanze sindacali nel sistema delle relazioni sindacali, le parti concordano di dare ampio sviluppo ai suddetti processi anche a livello aziendale, nel rispetto della disciplina dei contratti collettivi di lavoro e garantendo la concertazione sugli atti aziendali che determinino ricadute sull’organizzazione del lavoro, dei servizi e sulla professionalità dei lavoratori.

 

ARTICOLAZIONE ORGANIZZATIVA E DECENTRAMENTO

 

I Distretti rappresentano la “maglia base” di una rete di servizi territoriali integrati, all’interno della quale garantire l’intera gamma dell’assistenza primaria alla persona e in base alla quale strutturare l’articolazione dell’azienda unica (ad esempio, un’azienda divisionalizzata per distretti).

 

Le parti concordano che il Distretto debba essere dotato di margini di autonomia programmatoria, tecnico-economico gestionale, per garantire l’intera gamma dei servizi, in base alla quale articolare, in piena sinergia, quelli erogati dalla rete ospedaliera e dall’assistenza primaria.

 

Pertanto vanno previste per i Distretti funzioni maggiormente incisive anche di carattere gestionale, attraverso la sperimentazione di forme di articolazione della Conferenza su base distrettuale, quali luoghi strategici di programmazione locale e distribuzione delle risorse aziendali ai territori.

 

Ogni eventuale modifica degli ambiti territoriali dei Distretti Socio Sanitari sarà oggetto di confronto preventivo con le Organizzazioni Sindacali Confederali e di Categoria.

 

LA RETE

 

Le parti ritengono che la ridefinizione della rete assistenziale e della rete ospedaliera rappresenti un obiettivo complesso e problematico, da perseguire gradualmente, garantendo l’implementazione dei servizi territoriali, oggi non sempre in grado di fornire sufficienti risposte strutturali alternative al percorso di ospedalizzazione.

 

Questo processo va accompagnato e verificato attraverso la definizione di rigorosi indicatori di riferimento per l’attività ospedaliera e territoriale.

 

In tal senso le istituzioni preposte sono impegnate alla pratica realizzazione dei nuclei di cure Primarie, delle Case della Salute, quale condizione necessaria per garantire ai cittadini i servizi territoriali (pre e post ospedalieri), rimuovendo tutti quegli ostacoli che fino ad oggi ne hanno impedito il decollo generalizzato.

 

In tal modo si potrà disporre di elementi oggettivi volti a concretizzare il concetto “sistema in rete” e a realizzare la costituzione di un 2° livello RETICOLARE, che valorizzi il concetto di rete, non ravvisandosi alcuna necessità di gerarchie riferite alle strutture Ospedaliere dei capoluogo di Provincia (Ravenna, Rimini, Forlì-Cesena).

Nell’ambito della programmazione sanitaria vanno adottati indirizzi rigorosi ed innovativi quali:

 

  1. la ridefinizione dell’ospedale e dell’integrazione ospedale territorio;
  2. la centralità della persona;
  3. bacini di riferimento che tengano conto delle vocazioni territoriali economiche e sociali;
  4.  volumi e risultati prodotti;

garantendo così la valorizzazione di ciò che di buono si è costruito in questi anni nel rispetto dei rapporti territoriali.

 

La riorganizzazione dei servizi potrà intervenire sulle funzioni di amministrazione generale e di supporto, tecnico – professionali, logistiche e sulle funzioni sanitarie intermedie, la cui localizzazione non influenza l’accessibilità e la qualità dei servizi alla persona, tenendo conto di un’equa distribuzione territoriale, sviluppando e mantenendo il livello di qualità dei servizi aggiornato alle evoluzioni tecnologiche ottimizzandone l’efficienza, valorizzando le competenze e le esperienze positive dei territori, orientandosi verso una organizzazione integrata  (secondo il modello Hub e spoke). 

 

La riorganizzazione dei servizi sanitari, se ed in quanto necessaria, dovrà avvenire in coerenza con la più generale riorganizzazione che dovrebbe interessare l’insieme del Servizio Sanitario Regionale.

 

Nell’ambito del processo di riorganizzazione dovranno pertanto acquistare rilevanza le funzioni sanitarie territoriali che, a partire dalle case per la salute, andranno implementate ed incentivate fin dall’inizio del processo, garantendo alla popolazione un’equa distribuzione ed accessibilità di strutture e servizi qualitativamente adeguati su tutto il territorio.

 

Considerata la dimensione territoriale dell’Ausl della Romagna, a supporto della nuova organizzazione è indispensabile adottare tutte le nuove tecnologie informatiche in particolare per quelle attività che non necessitano della presenza fisica dell’utenza, fermo restando l’impegno a ridurre al minimo la mobilità del personale, attraverso l’utilizzo delle tecnologie e di modalità di lavoro innovative, necessarie al contenimento della spesa e nel contempo utili alla valorizzazione delle nuove professioni sanitarie e delle accresciute competenze amministrative e tecniche, correlate all’innalzamento dei percorsi di studio.

 

Relativamente all’utilizzo del patrimonio le parti, condividendo  le esigenze della migliore qualificazione della spesa pubblica, concordano sulla necessità di valorizzare, in ottica di prospettiva, le strutture e gli spazi già di proprietà delle AUSL della Romagna, evitando di assoggettarsi ad inutili costi aggiuntivi.

 

Si conviene inoltre sulla rivisitazione dell’apporto del privato convenzionato, in un contesto aziendale che gestirà i bisogni di salute di circa il 30% della popolazione regionale, e internalizzazione, laddove è dimostrata la convenienza e la garanzia di qualità, di attività oggi gestite da soggetti terzi.

 

Considerato che la legislazione regionale non è pensata per aziende di caratteristiche e dimensioni quali quella della costituenda azienda unica della Romagna (l.29/04 e successive …), si ritiene che non tutte le norme attuali possano essere rigidamente applicate a questa nuova realtà.

 

Nella fase transitoria e di start up, stando comunque il più possibile all’interno delle vigenti disposizioni, si  reputa  necessario riconoscerne la particolarità e prevedere la possibilità che siano dedicate risorse mirate e finalizzate, ed un costante ed adeguato monitoraggio.

 

 

Le parti, nel ribadire  che nell’attuale fase, là dove non in contrasto con la nuova programmazione della Regione, va riconfermato l’assetto distributivo esistente, sia per le discipline specialistiche, sia per le attività distintive di livello ospedaliero e territoriale, concordano che, nell’ambito delle indicazioni regionali in merito, i servizi sanitari e la stessa rete ospedaliera  integrata, dovranno essere riorganizzati  e modulati,  se ed in quanto necessario, in un contesto innovativo, tenendo conto dei seguenti principi:

 

  1. Capillarizzazione delle prestazioni di primo livello le quali possono  essere garantite con qualità in prossimità di residenza dei cittadini.
  2. Non ridondanza dei  servizi a medio – alta complessità assistenziale e alta sofisticazione del sistema tecnico, coniugando casistica con prossimità, favorendo lo sviluppo di un 2° livello reticolare (Ospedale a rete della Romagna), al fine di offrire la più ampia qualità e di determinare  la tendenziale autosufficienza della Romagna per le prestazioni di terzo livello oggi non garantite direttamente da strutture pubbliche.
  3. Inclusività: le prestazioni ed i servizi dovranno essere organizzati in un assetto integrato, al fine di evitare lo spostamento della popolazione, nella logica della maggior prossimità possibile.
  4. Differenziazione e valorizzazione delle vocazioni distintive dei servizi sanitari presenti nei vari territori  per guidare l’allocazione di risorse specifiche per  la realizzazione “dell’ospedale a rete della Romagna”.
  5. Sviluppo e mantenimento di qualità dei servizi, costantemente al passo con lo stato delle conoscenze tecniche e strumentali ed adeguato alle molteplici ed evolventi aspettative della cittadinanza.
  6. Valorizzare le risorse umane attraverso un processo di formazione continua del personale mediante un percorso di ricerca scientifica in loco, così da consentire la realizzazione dei migliori standard possibili in termini di conoscenze tecniche scientifiche  e di utilizzo delle attrezzature diagnostico terapeutiche.
  7. Ricercare  un elevato rendimento delle risorse disponibili ed il massimo utilizzo delle strutture pubbliche per assicurare servizi di qualità ed innovare la programmazione, l’organizzazione, la gestione e la modalità di produzione dei servizi.
  8. L’Ospedale a rete dovrà essere la sede in cui vengono garantite le prestazioni che per costo, organizzazione, tecnologie e competenze specialistiche, non possono essere erogate nell’ambito della rete dell’assistenza primaria. L’organizzazione della rete, attraverso il necessario ed indispensabile contributo dei professionisti (medici, infermieri, tecnici, ecc..) si ritiene possa beneficiare del più elevato rendimento delle risorse (economiche ed umane) attraverso innovazioni organizzative, a partire dalla creazione di Piattaforme Logistico-Funzionali e Assistenziali organizzate secondo il principio dell’Intensità di Cura.

 

Le parti condividono che la possibilità di poter contare, nel contesto romagnolo, su un’Azienda Pubblica di altissima specializzazione quale l’IRCCS – IRST s.r.l. di Meldola offra una prospettiva unica a livello nazionale, prospettiva che per essere colta appieno, posto che le prestazioni oncologiche dovranno continuare ad essere garantite su tutti i territori, necessita di una palese scelta di accentramento del governo clinico e procedurale.

 

PERSONALE

 

Cgil Cisl Uil e le 4 CTSS  concordano che l’intero processo deve essere supportato con l’adozione di tutti i provvedimenti, oggetto di specifiche intese con le OO.SS. competenti, capaci di sostenere il personale interessato dai processi di riorganizzazione, tutelando la base occupazionale e sfruttando tutte le leve di gestione delle risorse umane in grado di  accompagnare i cambiamenti che interesseranno il personale (formazione, percorsi di carriera, sistema incentivante anche integrato con parte delle economie di gestione generate dalla riorganizzazione).





SVILUPPO TERRITORIALE

 

Nel convenire che l’Ausl della Romagna rappresenta una scelta fortemente voluta dai territori e che la sua costituzione deve essere vista anche come possibilità di crescita e di miglioramento del territorio stesso, a partire da viabilità e collegamenti, affinché la rete di servizi sia una opportunità di maggiore qualità delle prestazioni e non una difficoltà per le collettività locali, considerato altresì che, allo stesso tempo, di tale crescita ne possano beneficiare importanti settori economici per la Romagna, come turismo, agricoltura, sistema portuale, fieristico, aeroportuale, ecc…,  le parti concordano di promuovere nei confronti delle Istituzioni preposte, tutte le azioni utili per favorire gli investimenti necessari alla realizzazione di quanto sopra.

 

 

 

in primo piano

Trattati di Roma. Il Manifesto Cisl in dieci punti "per costruire un’Europa economica e sociale"

(Roma, 25 marzo 2017) "Speriamo che la dichiarazione dei Capi di Stato europei firmata oggi nel vertice di Roma rappresenti davvero l&...

Roma 19 maggio, i pensionati in piazza #aTestaAlta

“A testa alta: tutti insieme per rivendicare diritti e dignità dei pensionati”. È questo l’obiettivo ...

(ER) 20 maggio, scuola in sciopero per l’intera giornata e presidi davanti alle Prefetture

Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal hanno proclamato uno sciopero che coinvolgerà tutto il personale della ...

Pubblico impiego, sciopero regionale il prossimo 24 maggio

“Più salario, più produttività, più competenze, più partecipazione, più servizi innovativi”, con ...

LAVORO IN CORSO (25 FEBBRAIO-2 MARZO 2016)

Cassa integrazione:lavoratori penalizzati dai pasticci del governo; Welfare aziendale, l’analisi della Cisl ER; Davide Guarini nella segreteria ...

LAVORO IN CORSO (11-17 FEBBRAIO 2016)

Riforma modello contrattuale, ok di Cgil, Cisl e Uil; notizie dalle sedi; il volontariato Anteas in Brasile; Saeco, i lavoratori ...

Parte la campagna del tesseramento Cisl Nazionale 2016 "I tuoi diritti prima di tutto!"

Parte la campagna del tesseramento Cisl Nazionale 2016 "I tuoi diritti prima di tutto!". Nove delegati di nove comparti e regioni ...

19/01 Convegno "Il volontariato e la riforma del Terzo Settore"

Martedì 19 gennaio parterre nutrito e di prestigio nella sede regionale Cisl di via Milazzo, a Bologna, per parlare di ...

LAVORO IN CORSO (17-24 DIC)

Le richieste degli attivi interregionali dei quadri e dei delegati di Cgil, Cisl e Uil; Caf Cisl, ecco come fare ...

LAVORO IN CORSO (10-16 DIC)

#iocimettolafaccia #xidiritti Presidio contro tagli a caf e patronati;  Pensioni: il 17 dicembre mobilitazione contro legge Fornero; Nuova dichiarazione Isee: ...

LAVORO IN CORSO (3-9 DIC)

#iocimettolafaccia #xidiritti Presidio contro tagli a caf e patronati;  Rinnovo contratto Pubblico Impiego, continua la protesta;  Saldo Imu ...

LAVORO IN CORSO (26 NOV- 2 DIC)

No ai tagli a caf e patronati. Campagna #iocimettolafaccia #xidiritti; Pubblico Impiego, 28 novembre manifestazione nazionale a Roma; Elusione norme antiriciclaggio, ...

25/11 Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Nel 1999 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione ...

LAVORO IN CORSO (19-24 NOVEMBRE)

Attacco Parigi. Cordoglio e condanna Cgil, Cisl, Uil ER - Cisl contro tagli patronati e riforma Fornero - Le notizie ...

LAVORO IN CORSO (12-18 NOVEMBRE)

Pubblico Impiego, ’sale ’ la protesta - Le notizie dalle sedi -  Dichiarazione Isee, le novità - ...

LAVORO IN CORSO (5-10 NOVEMBRE)

Processo Aemilia, Cisl Emilia Romagna parte civile - Le notizie dalle sedi -  Nuova dichiarazione Isee - Spazio occupati, ...

A Riccione 27-28 ottobre Conferenza organizzativa programmatica Cisl ER

In vista della Conferenza nazionale che si svolgerà a Riccione, dal 16 al 19 novembre, in tutta l’Emilia-Romagna sono ...

Festival delle Generazioni. A Bologna il 9 e 10 ottobre

Dopo due edizioni nazionali a Firenze, con un titolo significativo, "Né vecchi  né giovani: cittadini", il Festival ...

Premio musicale "La tua musica per il lavoro". Iscrizioni aperte

  (Bologna, 5 agosto 2015) La CISL dell’Emilia Romagna, la FISTel dell’Emilia Romagna e il MEI (Meeting delle ...

LAVORO IN CORSO (14 -20 LUGLIO)

Aumento tasse locali, ricerca-denucia della Cisl ER - La campagna #firmalacrescita alle battute finali - Rinnovo contratto. Assemblea delegati RSU ...

LAVORO IN CORSO (7-13 LUGLIO)

Sicurezza sul lavoro. Le richieste della Cisl ER - La campagna #firmalacrescita alle battute finali - RC Auto, i consigli ...

LAVORO IN CORSO (30 GIUGNO-6 LUGLIO)

PI, illegittimo il blocco dei contratti - ’Convergenze parallelle’, intervista doppia Marchesini - Graziani - Contraffazione, i consigli ...

LAVORO IN CORSO (23-29 GIUGNO)

La campagna #firmalacrescita - Spot Cisl Scuola - Prezzo biglietto aereo. I consigli Adiconsum - La solidarietà dell’...

LAVORO IN CORSO (16-22 GIUGNO)

La campagna #firmalacrescita continua - Università, a Bologna si elegge il nuovo rettore anche con voto dipendenti - RC ...

LAVORO IN CORSO ( 26 MAGGIO-1°GIUGNO)

La campagna #firmalacrescita - Lamborghini, siglato nuovo contratto aziendale - Polizze sui mutui, si cambia. I consigli Adiconsum - Congedi ...

LAVORO IN CORSO ( 26 MAGGIO-1°GIUGNO)

Riforma scuola, continua la protesta: un’ora di sciopero per gli scrutini - La campagna #firmalacrescita - Le notizie ...

LAVORO IN CORSO (12-18 MAGGIO)

Pensioni. Incostituzionale il blocco della perequazione - I servizi della Cisl - La solidarietà dell’Iscos a favore ...

LAVORO IN CORSO (5-11 MAGGIO)

Sciopero sindacati contro ddl "buona scuola" - La campagna #firmalacrescita: videomessaggio di Annamaria Furlan - Le notizie dalle sedi - ...

Scuola: 5 Maggio sciopero nazionale

I sindacati della scuola FLC CGIL, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA hanno indetto per l’intera giornata ...

LAVORO IN CORSO (28 APRILE-4 MAGGIO)

Primo maggio - La campagna #firmalacrescita - Spazio occupati, rubrica per chi cerca lavoro in collaborazione con Obiettivo Lavoro - ...

LAVORO IN CORSO (14-20 APRILE)

Hera, la lettera aperta della Cisl ER - Il volontariato dell’Anteas - Il nuovo contratto dei bancari Abi ...

LAVORO IN CORSO (31 MARZO-6 APRILE)

La Cisl in campo per un fisco più equo e giusto: il videomessaggio di Annamaria Furlan - L’...

LAVORO IN CORSO (24-30 MARZO )

La Cisl alla manifestazione di Libera contro le mafie - La vicenda degli esuberi in Coop Costruzioni - Chiusure uffici ...

LAVORO IN CORSO (17-23 MARZO)

Legalità e lavoro. Cgi-Cisl-Uil ER con Libera contro le mafie  - Jobs Act e rilancio della contrattazione: le ...

LAVORO IN CORSO (10-16 MARZO)

Elezioni RSU pubblico impiego: successo Cisl - Nasce Fist, nuova sigla che raggruppa i lavoratori del terziario- Anteas ER, al ...

LAVORO IN CORSO (3-9 MARZO)

Elezioni RSU 2015 - Le notizie dalle sedi - Problemi con luce e gas? I consigli Adiconsum - Spazio occupati, rubrica ...

LAVORO IN CORSO (23 FEBBRAIO - 2 MARZO)

RSU 2015 - Le notizie dalle sedi - Farmaci da banco. I consigli Adiconsum - Spazio occupati, rubrica per chi cerca ...

LAVORO IN CORSO (17-23 FEBBRAIO)

Fisco più equo e giusto: legge d’iniziativa popolare Cisl - Le notizie dalle sedi - Sanità ...

LAVORO IN CORSO (10-16 FEBBRAIO)

Lavoro. Sondaggio Fai Cisl ER nel settore agroalimentare - Le notizie dalle sedi - Gli ambulatori sociali dell’Anteas ...

LAVORO IN CORSO (3 - 9 FEBBRAIO)

Lo sciopero nazionale dei bancari a Ravenna - Memoria, iniziativa Cisl e Istoreco - Poste, l’Slp Cisl contro ...

LAVORO IN CORSO (27 GENNAIO-2 FEBBRAIO)

Lo sciopero nazionale dei bancari a Ravenna - Le notizie dalle sedi territoriali - La rete di servizi Cisl - ...

LAVORO IN CORSO (20-26 GENNAIO)

Lavoro e occupazione, il dossier Cisl - Le notizie dalle sedi territoriali - Lo sciopero dei bancari del 30 gennaio - ...

LAVORO IN CORSO (13-19 GENNAIO)

Disoccupazione, è allarme giovani anche in ER - Il volontariato Iscos a favore dei bambini in Bosnia-Herzegovina - Le notizie ...

Precari.Sentenza Corte Europea, il supporto della Cisl Scuola per l’azione legale

La mattina dello scorso 26 novembre, Marko Ilesic, presidente sloveno della Corte di Giustizia europea, ha sentenziato che i contratti a ...

A Milano la terza giornata di mobilitazione della Cisl. L’Emilia-Romagna c’era!

(Milano, 4 Dicembre 2014) "Rispetto alla prima stesura la legge delega sul lavoro è già stata migliorata dal Parlamento ma questo ...

2-3-4/12 Mobilitazioni per il lavoro per il sociale

"Si apre una stagione di scelte importanti e difficili con una mobilitazione continua della Cisl per riaffermare la difesa del ...

#ioscioperoperilcontratto: 1° dicembre i lavoratori dei servizi pubblici scioperano per il contratto

"1° dicembre IO SCIOPERO PER IL CONTRATTO", è così che hanno chiamato la manifestazione con cui i dipendenti pubblici ...

Le proposte Cisl al neo presidente della Regione Emilia Romagna

(Bologna 24 novembre 2014) Un nuovo patto sociale per il lavoro, meno tasse per imprese e famiglie, snellimento della burocrazia, riduzione degli ...

26-27/11 Elezioni Fondoposte: vota la lista Slp Cisl!

Mercoledì 26 e giovedì 27 novembre si eleggeranno i 30 componenti dell’Assemblea dei Delegati per Fondoposte.Fondoposte è il ...

Pubblico&Tu. 8 novembre a Roma

Il prossimo 8 novembre, a Roma, in piazza del Popolo (concentramento a Piazza della Repubblica, ore 12.30) si terrà una grande ...

Scuola. #sbloccacontratto, firma anche tu!

Cisl Scuola, insieme a Flc Cgil, Uil Scuola, Snals e Gilda avviano una fase di assemblee e di iniziative contro ...

PA. Inaccettabile altro anno di blocco dei contratti. Mobilitazione Cgil, Cisl e Uil

L’ipotesi annunciata dal ministro della Pa Marianna Madia e ribadita dal presidente del Consiglio Matteo Renzi di prorogare ...

"E’ un tuo diritto", campagna informativa del patronato Inas

Al via la campagna informativa del patronato Inas Cisl "E’ un tuo diritto" indirizzata a informare i cittadini sul ...

Festa Nazionale Cisl - Firenze 14 giugno

"Protagonisti di una nuova Italia": è questo lo slogan della Festa Nazionale della Cisl che quest’anno si ...

ILOVEMILIA - 29 Maggio a San Felice sul Panaro

Oggi, giovedì 29 maggio 2014, a San felice sul Panaro (Modena), in piazza Italia, presso la tensostruttura Pala Round Table, ...

Emergenza alluvioni nei Balcani. Appello e raccolta fondi dell’Iscos Emilia Romagna

Le piogge torrenziali che hanno colpito Serbia e Bosnia Erzegovina intorno alla metà del mese scorso hanno causato ...

Al via la Garanzia Giovani. Ecco le modalità di accesso e il commento della Cisl

Da ieri anche in Emilia-Romagna ha preso il via la Garanzia Giovani, il progetto dell’Unione Europea che vuole ...

Sostieni l’Iscos ER, dona il tuo 5 x 1000

Dona il tuo 5x1000 a ISCOS Emilia Romagna onlus. Come sai, queste risorse sono non rappresentano un costo aggiuntivo per ...

LAVORO IN CORSO (7 - 13 MARZO)

#IncontriamoCisl. Il dialogo tra Raffaele Bonanni e i delegati Cisl Emilia Romagna - Le notizie dalle sedi - 8 Marzo, le ...

LAVORO IN CORSO (24 - 30 GENNAIO)

Focus sul mercato del lavoro regionale - I servizi del Caf Cisl -Le notizie dalle sedi - Privatizzazione Poste SpA ...

"LAVORO IN CORSO" (17 - 23 GENNAIO)

Lavoro: le nuove regole sulla rappresentanza - La solidarietà Anteas - Le notizie dalle sedi - Terremoto, quasi otto ...

Lavoro. Intesa regionale per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga per 2014

(Bologna, 23 dicembre 2013) Le parti sociali e l’assessore regionale alle attività produttive Gian Carlo Muzzarelli hanno firmato ...

"LAVORO IN CORSO" (20 - 26 DICEMBRE)

Legge stabilità.La manifestazione regionale Cgil-Cisl-Uil a San Felice sul Panaro; la solidarietà dell’Iscos ER in ...

DL STABILITA’. GRAZIANI (CISL ER): “Passi in in avanti con il fondo taglia tasse, ma occorre fare di più”

"Ci sono stati dei passi avanti con il fondo taglia tasse grazie alla nostra pressione e alla nostra interlocuzione. Per&...

Duemila persone a San Felice sul Panaro con Cgil, Cisl e Uil: ’’La legge di stabilità deve cambiare’’

(San Felice sul Panaro, 14 dicembre 2013) Più di duemila persone hanno partecipato alla manifestazione regionale organizzata oggi da Cgil, Cisl ...

"LAVORO IN CORSO" (13 -19 DICEMBRE)

Legge stabilità. Sindacati ancora in piazza; i servizi del Caf Cisl; le notizie dalle sedi; l’iniziativa "Giovani ...

Sanità. Prorogate fino al 31/12/2014 le misure di sostegno ai lavoratori colpiti dalla crisi e alle famiglie in difficoltà

(Bologna, 10 dicembre 2013) Prorogata l’esenzione dal pagamento del ticket su visite ed esami specialistici per i lavoratori che hanno ...

L.Stabilità.Cgil-Cisl-Uil: manifestazione regionale 14 dicembre a San Felice sul Panaro

Manifestazione regionale sabato 14 dicembre a San Felice sul Panaro (Modena). E’ la forma di mobilitazione che Cgil, Cisl e ...

25/11 Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Lunedì 25 novembre "Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne". Tante le iniziative Cisl in tutta ...

Sabato 30/11 Tavola rotonda "Immigrazione: un’opportunità per l’Italia"

Sabato 30 novembre, a Bologna, presso la sede della Cisl regionale, dalle ore 9.00 alle ore 13.30, ci sarà una tavola rotonda ...

25/11 Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Lunedì 25 novembre "Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne". "La violenza sulle donne uccide la ...

LEGGE STABILITA’.Cgil, Cisl, Uil:"Sciopero nazionale di quattro ore con manifestazioni territoriali"

"Sciopero nazionale di quattro ore, con manifestazioni gestite a livello territoriale da qui a metà novembre". E’ quanto ...

I DELEGATI CISL DELL’EMILIA ROMAGNA INCONTRANO RAFFAELE BONANNI

Venerdì 11 ottobre, a Bologna, dalle ore 9.30 alle ore 13.00, presso il Teatro delle Celebrazioni (via Saragozza, 234), oltre ottocento delegati della ...

Documento Cgil, Cisl, Uil e Confindustria: fisco e lavoro le priorità

Politiche fiscali, politiche industriali, revisione degli assetti istituzionali ed efficienza della spesa pubblica. Sono i tre capitoli in cui si ...

"LAVORO IN CORSO" ( 20 - 26 GIUGNO)

"Lavoro è democrazia", manifestazione nazionale Cgil - Cisl - Uil del 22 giugno a Roma; i servizi Cisl: patronato Inas e ...

LAVORO IN CORSO (13 - 19 Giugno)

La manifestazione nazionale Cgil - Cisl - Uil del 22 giugno a Roma; i servizi del Caf Cisl; notizie dalle sedi; ...

PROSEGUE LA CAMPAGNA "SE FIRMI LI FERMI"

All’amministratore delegato di Unipol servono cinque giorni per guadagnare lo stipendio medio annuo di un dipendente di banca, ...

"LAVORO IN CORSO" ( 6 - 12 GIUGNO)

La manifestazione regionale Cgil - Cisl - Uil del 1° giugno; la rete dei servizi Cisl; notizie dalle sedi; la ...

"LAVORO IN CORSO" ( 30 MAGGIO - 5 GIUGNO)

Verso la manifestazione regionale Cgil - Cisl - Uil del 1° giugno; i servizi del Caf Cisl; notizie dalle sedi; ...

"LAVORO IN CORSO" (23 - 29 MAGGIO)

La manifestazione regionale Cgil - Cisl - Uil del 1° giugno; i servizi del Caf Cisl e del patronato Inas; ...

LAVORO IN CORSO (16 - 22 MAGGIO)

Verso la manifestazione regionale Cgil - Cisl - Uil del 1° giugno; i servizi del Caf Cisl; pensionati Cisl contro ...

LAVORO IN CORSO ( 9 - 15 MAGGIO)

Tagliare le tasse, la richiesta della Cisl; i servizi del Caf Cisl e del patronato Inas; le notizie dalle sedi; ...

Cambia l’Italia

Il Manifesto per una revisione costituzionale Aderisci all’Appello su www.cambialitalia.it Lo scorso 6 febbraio è stato presentato ...

LAVORO IN CORSO (2 - 8 MAGGIO)

Primo Maggio: priorità al lavoro; i servizi del Caf Cisl; le notizie dalle sedi; Berco:continua lo statao d&...

Speciale XI Congresso CISL Emilia Romagna

  Relazione del segretario generale, comunicati, servizi televisivi, articoli sui quotidiani: tutto su “I valori del passato. Il cambiamento ...

Primo maggio - Tutte le iniziative in Emilia-Romagna

Con decine e decine di iniziative, anche quest’anno la CGIL, la CISL e la UIL dell’Emilia ...

XI Congresso CISL Emilia Romagna

Il 22-23 aprile 2013 si svolgerà presso Hotel Dante di Cervia (RA) l’XI Congresso  regionale CISL ...

Primo Maggio 2013: manifestazione Cgil, Cisl e Uil a Perugia

Si terrà quest’anno a Perugia la manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil per il primo maggio. ...

Cgil, Cisl, Uil. Manifestazione nazionale il 16 aprile davanti al Parlamento

I sindacati unitariamente in piazza "per rivendicare adeguati finanziamenti per gli ammortizzatori in deroga". Al termine della manifestazione gli interventi ...

EDILI CISL ER, CRISTINA RAGHITTA NUOVO SEGRETARIO GENERALE REGIONALE

(Bologna, 11 genn 2013) Cristina Raghitta è la prima donna segretario generale regionale degli edili (Filca) Cisl dell’Emilia-Romagna. L’...

dal territorio

cisl media

 

VISITA IL NOSTRO CANALE

Il messaggio è stato inviato correttamente
 
Iscrizione on line >>