Lavoro e Formazione Sicurezza sul Lavoro Sociale e Sanità

Coronavirus, screening preventivi con prelievi del sangue per i Vigili del Fuoco. Soddisfazione di Cisl e Cgil

(Bologna, 4 aprile 2020) In Emilia-Romagna, Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine, personale della Polizia Penitenziaria e volontari della Protezione Civile faranno i test sierologici, come gli operatori sanitari. Lo ha garantito ieri l’assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, nel corso dell’incontro che ieri ha avuto con i sindacati dei pompieri di Fp-Cgil e Fns-Cisl.

“Le disposizioni sul come effettuare i prelievi dovrebbero arrivare dopo aver dato la precedenza al personale sanitario, tra circa 15-20 giorni”, riferiscono le sigle sindacali, che a Viale Aldo Moro hanno garantito anche la “volontà di contribuire al rinnovo delle due convenzioni che attualmente sono in essere con la Regione, ovvero il reintegro dei materiali sanitari e la bonifica imenotteri, le quali sono in scadenza nel corso dell’anno”.

Secondo Cgil e Cisl, dunque, ieri è stato “raggiunto un grande obiettivo, un metodo efficace per la tutela sanitaria del personale dei Vigili del fuoco di prevenzione contro il coronavirus”. Poi i sindacati hanno ringraziato assessore e Giunta che hanno “saputo ascoltare le nostre richieste e agire con determinazione per la tutela dei lavoratori dei Vigili del Fuoco dell’Emilia-Romagna”.

Com_test sangue per vigili del fuoco 4 aprile 2020

 

Sull'Autore

Ufficio Stampa