Lavoro e Formazione Senza Categoria Ultim'ora

Istruzione e ricerca, firmato il primo contratto nazionale del nuovo comparto

(Bologna, 9 febbraio 2018) Un milione e duecentomila tra docenti, personale ata, ricercatori, tecnologi, tecnici, amministrativi hanno finalmente finalmente firmato il primo contratto nazionale del nuovo comparto Istruzione e Ricerca, dopo anni di blocco delle retribuzioni e di riduzione degli spazi di partecipazione e di contrattazione.

Il commento di Monica Barbolini, segretaria generale Cisl Scuola ER:”Un buon contratto con orari e carichi di lavoro definiti, dove, per la prima volta, s’inseriscono tematiche come la qualità del lavoro e il benessere a scuola.
Tenuto conto del contesto, dignitosa anche la parte economica, considerato che, con le elezioni politiche alle porte, e quindi spinte contrarie di vario genere, siamo riusciti a portare le nostre richieste fino in fondo”.

 

Volantino contratto

 

 

Sull'Autore

Ufficio Stampa