Sociale e Sanità Ultim'ora

Invecchiamento della popolazione e sistema sanitario regionale: la ricetta Cisl

(Bologna, 29 ottobre 2018) “E’ fondamentale parlare di non autosufficienza e cronicità, vuol dire discutere sulla tenuta dello stesso sistema sanitario. Non possiamo piu’ ragionare come se ci fossero ancora le reti sociali e famigliari degli anni ’70-80. Se lo lasciamo così com’è, il sistema regionale non reggerà. Se lo lasciamo così com’è e allo stesso tempo aumentiamo di molto le risorse, il sistema potrà reggere ma non essere efficace. Dobbiamo renderlo più sostenibile, investendo e integrando di più i servizi servizi sanitari e sociali in un unico sistema governato dai distretti”.

E’ questo l’allarme lanciato questa mattina a Bologna da Maurizia Martinelli, segretaria regionale della Cisl Emilia-Romagna, a margine di un convegno sull’invecchiamento della popolazione organizzato dal sindacato di via Milazzo, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale alla Salute Sergio Venturi e del presidente regionale di Anci Michele De Pascale.

Considerazioni che scaturiscono anche da dati e proiezioni che dipingono un’Emilia-Romagna sempre piu’ vecchia. Difatti, al ritmo attuale, gli anziani over 85 residenti al 2035 si avvicineranno a quota 225.000 (erano meno di 125.000 nel 2002). E sempre al 2035, le donne residenti in età feconda (15-49 anni) caleranno verso quota 830.000 (erano oltre 900.000 nel 2002).

Breve rassegna stampa

TRC Notizie (29 orrobre 2018, h.14.00) TG Nettuno tv (29 ottobre 2018, h.13.15) agenzia Dire 29 ott 2018 gazzettadimodena_30 ott 2018 corriereromagna_30 ott 2018

Sull'Autore

Ufficio Stampa